Tipologie di procedimento

Cambi di residenza e immigrazioni da altro comune

Responsabile di procedimento: Dabbene Giuliana Maria

Uffici responsabili

Servizi Demografici

Descrizione

Prima di presentare la pratica devi aver risposto SI alle seguenti domande:

  •     ABITI GIA’ AL NUOVO INDIRIZZO?
  •     HAI I DOCUMENTI IN REGOLA A SECONDA DELLA NAZIONALITA' CHE POSSIEDI ?
  •     HAI COMPILATO IL MODULO IN MANIERA COMPRENSIBILE IN TUTTE LE SUE PARTI? (DATI OBBLIGATORI CON UN ASTERISCO)
  •     IL MODULO E’ STATO FIRMATO DA TUTTI I MEMBRI MAGGIORENNI DELLA FAMIGLIA?
  •     HAI FOTOCOPIATO E ALLEGATO  TUTTI I DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI FIRMATARI DEL MODULO?
  •     HAI SEGNATO SE POSSIEDI  o NO   PATENTI E LIBRETTI DI CIRCOLAZIONE DI  VEICOLI ?
  •     HAI  TUTTI   I   DATI  CHE   DOCUMENTANO    LA   CORRETTEZZA   DELL’OCCUPAZIONE DELL’ALLOGGIO: i dati catastali dell’immobile acquistato se sei proprietario, contratti di affitto, il  contratto di edilizia pubblica ATC o autorizzazione dell’ATC se   ti  aggreghi a un nucleo familiare con contratto ,  il comodato in uso gratuito  ecc..?
  •     HAI TITOLO PER RICHIEDERE IL  NUCLEO FAMILIARE SEPARATO DA PERSONE GIA’ RESIDENTI ? IN  CASO AFFERMATIVO BISOGNA  COMPILARE  LA DICHIARAZIONE AGGIUNTIVA

 SE HAI RISPOSTO SI’ A TUTTE LE DOMANDE SOVRASTANTI PUOI PROCEDERE ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI RESIDENZA – MODULO  ALLEGATO 1!!

 

La variazione di residenza deve essere comunicata all'Ufficio Anagrafe entro 20 giorni dal trasferimento.

La richiesta deve essere presentata mediante compilazione del MODELLO MINISTERIALE ALLEGATO 1, SOTTOSCRITTO DA TUTTI I MAGGIORENNI INTERESSATI alla variazione di indirizzo, secondo una delle seguenti modalità:

  • compilando la domanda online cliccando al seguente link https://net.comune.asti.it/cmsasti/servizionline.aspx?S=400
  • trasmettendo in via telematica, con unica scansione dell'intero documento in formato PDF , agli indirizzi di posta certificata protocollo.comuneasti@pec.it  . Non  sono ammesse modalità di  trasmissione  delle  istanze  i cui  allegati  sono temporaneamente disponibili nei  server di storage (es., Drop Box, Google Drive, Jumbo Mail ec...).
  • spedendo la documentazione per posta/raccomandata indirizzata al Comune di Asti - Servizi Demografici p.za San Secondo n. 1;
  • Depositando la documentazione all'Ufficio Protocollo del Comune di Asti Situato in Piazza Catena n. 3 (Piano terra)
  • PRENOTANDO ONLINE UN APPUNTAMENTO PER PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO COLLEGANDOSI AL SITO:     https://net.comune.asti.it/cmsasti/portale/prenotazioni/elencoservizi.aspx?A=1&B=78
  • PRENOTANDO TELEFONICAMENTE UN APPUNTAMENTO PER PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO TELEFONANDO AL NUMERO 0141/399111 (digita 1 servizi demografici - digita 1 ufficio anagrafe - digita 1 prenotazione appuntamento per residenza)

SI PREGA DI RISPETTARE L'ORARIO DEGLI APPUNTAMENTI E NEL CASO DI IMPOSSIBILITA' DARE COMUNICAZIONE ALLA MAIL servizioanagrafe@comune.asti.it

Cosa serve:

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA PER L’ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINI  ITALIANI :

Devono fare il cambio di residenza tutti i cittadini che :

  1. cambiano residenza nell’ambito del Comune di Asti
  2. quelli che arrivano da un altro Comune italiano,
  3. quelli che sono iscritti AIRE.(Ricordarsi di indicare sul modulo lo stato e l’indirizzo estero da cui arrivi e il Comune in cui sei iscritto all’AIRE.)

Documentazione da presentare

  1. documento di riconoscimento :   Carta d’identità, Passaporto
  2. codice fiscale
  3. documentazione comprovante la legittimità del titolo di possesso/occupazione dei locali oggetto della variazione anagrafica (es: copia del contratto di affitto, contratto di cessione ad uso gratuito, assegnazione alloggio A.T.C., ecc.) ai sensi dell’art. 5 del Decreto legge 28 marzo 2014, n. 47 convertito nella legge 23 maggio 2014, n. 80 “chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge”

 

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA PER L’ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINI DI STATI NON APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA (EXTRACOMUNITARI) :

Documentazione da presentare

SE PROVIENI DA ALTRO COMUNE ITALIANO

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità oltre a carta d'identità eventualmente rilasciata da altro comune italiano

2) copia del titolo di soggiorno in corso di validità o ricevuta della richiesta di rinnovo del titolo di soggiorno

3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile, certificati di nascita comprovanti paternità/maternità per i figli

4 ) titolo  di occupazione dei locali 

SE PROVIENI DALL’ESTERO:

Cittadino in attesa del rilascio del primo permesso di soggiorno per lavoro subordinato

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità; 

2) copia del contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico per l’immigrazione ;

3) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno;

4) domanda di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato presentata allo Sportello Unico;

5) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile, certificati di nascita comprovanti paternità/maternità per i figli

6) titolo  di occupazione dei locali

Cittadino in attesa del rilascio del permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità;

2) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso;

3) fotocopia non autenticata del nulla osta rilasciato dallo Sportello unico;

4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile, certificati di nascita comprovanti paternità/maternità per i figli

5) titolo di occupazione dei locali

PER COLORO CHE INTENDONO AVVIARE LA PROCEDURA DI RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA “jure sanguinis” IN QUANTO DISCENDENTI DI ITALIANI:

1) dichiarazione di presenza rilasciata in Questura per coloro che provengono da un paese aderente all’accordo di Schengen o, in alternativa, timbro sul passaporto ‘uniforme Schengen’ apposto dall’Autorità di frontiera per coloro che provengono da paesi non Schengen;

2) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità.

3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile, certificati di nascita comprovanti paternità/maternità per i figli

4 ) titolo  di occupazione dei locali 

PER TUTTI GLI ALTRI CASI:

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità.

2) copia del titolo di soggiorno in corso di validità.

3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile, certificati di nascita comprovanti paternità/maternità per i figli

4 ) titolo  di occupazione dei locali 

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA PER L’ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINI DI STATI APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA

Documentazione da presentare

SE PROVIENI DA ALTRO COMUNE ITALIANO:

- copia dei documenti di identita’ del richiedente e di tutte le persone interessate alla variazione di residenza, rilasciati dal paese di origine oltre ad eventuale carta d'identità rilascita da altro comune italiano

- attestazione di soggiorno per i cittadini appartenenti all’Unione Europea che ne siano in possesso oppure - marca da bollo da  16 euro  per richiesta attestazione cittadini comunitari (se sprovvisti) unitamente a copia della documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti per il regolare soggiorno in Italia (vedi allegato sottostante REQUISITI COMUNITARI E TABELLA RISORSE ECONOMICHE)

- titolo occupazione dei locali

SE PROVIENI DALL’ESTERO:

 -copia dei documenti d’identita’ validi per l’espatrio in corso di validita’ di tutti i membri della famiglia che chiedono l’iscrizione anagrafica (compresi i minorenni)

- titolo occupazione dei locali

- marca da bollo da 16 euro per richiesta rilascio attestato di soggiorno cittadini comunitari  unitamente a copia della documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti per il regolare soggiorno in italia (vedi allegato  sottostante denominato REQUISITI COMUNITARI E TABELLA RISORSE ECONOMICHE)

 

Per le dichiarazioni di cambio di residenza DI CITTADINI STRANIERI CHE SI TRASFERISCONO all'estero utilizzare MODELLO MINISTERIALE ALLEGATO 2

RIFERIMENTI NORMATIVI

Con l'entrata in vigore delle norme previste dal decreto in materia di semplificazione e sviluppo (D.L. n.5 del 9 febbraio 2012), l'Ufficiale d'Anagrafe effettua l'iscrizione/variazione anagrafica con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni. Nei 45 giorni successivi alla presentazione della dichiarazione, l'Ufficio Anagrafe provvederà ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione/variazione di residenza. Trascorsi i suddetti termini senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione/variazione di residenza si intende confermata (silenzio-assenso).

D.P.R. 223/1989 Regolamento anagrafico della popolazione residente
Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5, art. 5 convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35
Decreto Legge 28 marzo 2014, n. 47 convertito nella legge 23 maggio 2014, n. 80 recante Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per l’EXPO 2015” – Art. 5 “Lotta all’occupazione abusiva di immobili”
Decreto Legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 “Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri"

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA