Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Fondazione Guglielminetti - editoria

Responsabile di procedimento: Faussone Marida

Uffici responsabili

Servizio Manifestazioni

Descrizione

Editoria..(pubblicazioni e cataloghi di mostre a cura della Fondazione) reperibile e consultabile presso la Sede della Fondazione.
In occasione di prestigiosi allestimenti sono state edite le seguenti pubblicazioni:

Opere dal 1920 al 1955, volume n.1, a cura di O. Coffano e M. Faussone, Lindau 1999

Il vizio assurdo. Colloquio tra Davide Lajolo e Cesare Pavese (in collaborazione con l’Associazione Culturale Davide Lajolo, Centro Studi Cesare Pavese di Santo Stefano Belbo), volume n.2, a cura di L. Lajolo, Lindau 1999
Gianni Polidori scenografo e pittore ( in collaborazione con il Civico Museo Biblioteca dell’Attore di Genova, Centro per la Cultura e per l’Arte “L. Bosca”, Foresteria Bosca, Canelli) volume n. 3, a cura di M. I. Bigi, Lindau, 2002
Costumi teatrali verdiani di Caramba e Fortuny (1906- 1936) della Collezione R. Devalle , volume n. 4, a cura di M. Faussone, Lindau, 2002
Attrezzeria teatrale (1893- 1972). Disegni e documenti dalle Collezioni E. Rancati, volume n. 5, a cura di A. Ferrari, Lindau 2002.

Amelia Platone ( Asti 1927- 1994). Le ore del giorno. Dipinti sculture disegni, volume n. 6, a cura di M. Faussone, Print Editor 2008.

Mario Bionda. Dipinti 1929- 1985, volume n. 7, a cura di M: Faussone, Print Editor 2009.
Scenografie e costumi di Eugenio Guglielminetti per la prosa ed il melodramma dell’Ottocento , vol. n. 8, a cura di M. Faussone, Press Grafica 2011.

Il Catalogo generale: le Collezioni.
Comune di Asti, Le collezioni della Fondazione Eugenio Guglielminetti, a cura di M. Faussone, Claudio Zucca Editore, 2003
L’ingente patrimonio della Fondazione (oltre duemila testimonianze artistiche e documentarie), confluito per circoscritte selezioni in alcune recenti antologiche, da Aosta ( Chiesa di San Lorenzo, 1998) a Torino (Teatro Regio, 2000), ad Asti (Palazzo Mazzetti di Frinco, 1999; Museo Civico di Sant’Anastasio, 2001), a Rivoli ( Casa del Conte Verde, 2003), è stato gradualmente informatizzato e catalogato per svariate sezioni in ordine alle tecniche ed ai generi espressivi e contenutistici, consentendo pertanto la pubblicazione del catalogo generale Le Collezioni della Fondazione Eugenio Guglielminetti ( edizioni Claudio Zucca, 2003), promosso dal Comune di Asti- Assessorato alla Cultura, con il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.
Dalle prime due sezioni dedicate alla ricerca pittorico- plastica di Guglielminetti dagli anni Quaranta ad oggi, alle successive sezioni dedicate alla produzione scenografica e costumistica di Guglielminetti per il teatro classico e moderno, alla tragedia alfieriana, al melodramma ed alla danza, alla produzione scenografica per la televisione dagli anni Sessanta ad oggi, le testimonianze teatrali si sono arricchite negli anni da collezioni di materiali ( bozzetti di scena e di costume, costumi originali su manichino, monili ed acconciature di scena, campionature e tessuti, attrezzerie di scena, documenti ed editoria teatrale) raccolti da Guglielminetti lungo gli oltre quattrocento spettacoli allestiti.
Particolare suggestione è offerta dalle collezioni di pittura e disegno di Autori dal Secondo Ottocento (M. Pittatore, E. S. Guglielminetti, Morando, Manzone, Hartung, Paulucci, Pizzinato, Moreni, Cagli, Griffa, Parachinetto, Miroglio, Platone, Quaglia, Perosino..) ad oggi e dalle testimonianze di scenografi europei dal Primo Novecento agli anni Cinquanta ( Bakst, Zarbier, Prampolini, Caramba, Cagli, Benois, Svoboda, Luzzati…) ad oggi, un’inesauribile scrigno di curiosi inediti confluiti nella mostra Le Collezioni della Fondazione E. Guglielminetti, promossa dal Comune di Asti edordinata in Asti, presso l’Antico Battistero di San Pietro (14 settembre- 16 novembre 2003).

La sezione alfieriana
Comune di Asti, E. Guglielminetti per Vittorio Alfieri, a cura di M. Faussone, U. Allemandi & C, 1999
Significative testimonianze della sezione teatrale alfieriana, custodite dalla Fondazione Eugenio Guglielminetti, (bozzetti di costume e modellini scenici per Antigone, 1953, Saul, 1954, Oreste,1955, Antigone, 1959, Filippo, 1965, La Finestrina, 1970) sono state esposte in Firenze, nella suggestiva Tribuna d’Elci della Biblioteca Medicea Laurenziana per la mostra celebrativa Il poeta e il tempo. La Biblioteca Laurenziana per Vittorio Alfieri (Firenze, 8 ottobre 2003- 11 gennaio 2004) e riprodotte in Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Biblioteca Medicea Laurenziana, Il Poeta e il Tempo. La Biblioteca Laurenziana per Vittorio Alfieri, a cura di Clara Domenici, Paola Luciani e Roberta Turchi, Firenze 2003 (pp. 355-370).

L’ingente patrimonio della Fondazione (oltre duemila testimonianze artistiche e documentarie), confluito per circoscritte selezioni in alcune recenti antologiche, da Aosta ( Chiesa di San Lorenzo, 1998) a Torino (Teatro Regio, 2000), ad Asti (Palazzo Mazzetti di Frinco, 1999; Museo Civico di Sant’Anastasio, 2001), a Rivoli ( Casa del Conte Verde, 2003), è stato gradualmente informatizzato e catalogato per svariate sezioni in ordine alle tecniche ed ai generi espressivi e contenutistici, consentendo pertanto la pubblicazione del catalogo generale Le Collezioni della Fondazione Eugenio Guglielminetti ( edizioni Claudio Zucca, 2003), promosso dal Comune di Asti- Assessorato alla Cultura, con il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.
Dalle prime due sezioni dedicate alla ricerca pittorico- plastica di Guglielminetti dagli anni Quaranta ad oggi, alle successive sezioni dedicate alla produzione scenografica e costumistica di Guglielminetti per il teatro classico e moderno, alla tragedia alfieriana, al melodramma ed alla danza, alla produzione scenografica per la televisione dagli anni Sessanta ad oggi, le testimonianze teatrali si sono arricchite negli anni da collezioni di materiali ( bozzetti di scena e di costume, costumi originali su manichino, monili ed acconciature di scena, campionature e tessuti, attrezzerie di scena, documenti ed editoria teatrale) raccolti da Guglielminetti lungo gli oltre quattrocento spettacoli allestiti.
Particolare suggestione è offerta dalle collezioni di pittura e disegno di Autori dal Secondo Ottocento (M. Pittatore, E. S. Guglielminetti, Morando, Manzone, Hartung, Paulucci, Pizzinato, Moreni, Cagli, Griffa, Parachinetto, Miroglio, Platone, Quaglia, Perosino..) ad oggi e dalle testimonianze di scenografi europei dal Primo Novecento agli anni Cinquanta ( Bakst, Zarbier, Prampolini, Caramba, Cagli, Benois, Svoboda, Luzzati…) ad oggi,

testimonianze della sezione teatrale alfieriana (bozzetti di costume e modellini scenici per Antigone, 1953, Saul, 1954, Oreste,1955, Antigone, 1959, Filippo, 1965, La Finestrina, 1970) sono state esposte in Firenze, nella suggestiva Tribuna d’Elci della Biblioteca Medicea Laurenziana per la mostra celebrativa Il poeta e il tempo. La Biblioteca Laurenziana per Vittorio Alfieri (Firenze, 8 ottobre 2003- 11 gennaio 2004

Fondazione Eugenio Guglielminetti, Collana editoriale:

Prampolini. Opere dal 1920 al 1955, Lindau 1999

Il vizio assurdo. Colloquio fra Davide Lajolo e Cesare Pavese, Lindau 1999

Gianni Polidori scenografo e pittore,  Lindau 2000

Costumi teatrali verdiani di Caramba e Fortuny ( 1906- 1936) dalla Collezione di Roberto Devalle, Lindau 2001

Attrezzeria teatrale. Disegni e documenti ( 1893- 1972) dalla Collezione E. Rancati, Lindau  2002

Amelia Platone. Le ore del giorno. Dipinti, sculture, disegni 1950-1993, Fondazione E.Guglielminetti 2008

Mario Bionda, Fondazione E. Guglielminetti 2009

Scenografie e costumi di Eugenio Guglielminetti per la prosa e il melodramma dell’Ottocento, Fondazione E. Guglielminetti 2011

Enrico Colombotto Rosso. Opere della Donazione  (2006- 2007). Bozzetti per scenografie e costumi, Fondazione E. Guglielminetti 2012

Maestri del Novecento. La Collezione della Fondazione Eugenio Guglielminetti, 2012

La Collezione Daria Molinari Valinotti. Opere scelte ( 1920- 1962), Fondazione E. Guglielminetti 2013

La Collezione Enrica e Elda Jona. Donazione di Tullia Jona. Dipinti e grafica, Fondazione E. Guglielminetti 2014

Immaginario e rivelazione. I  linguaggi del sogno. Opere della Fondazione Eugenio Guglielminetti, 2014

Giardini dipinti. Opere dalle Collezioni Fondazione Eugenio Guglielminetti, 2015

Mario Bionda. Dipinti e disegni. Opere dalle collezioni private, a cura di F.Sardella e P. Dabbrescia, Fondazione Eugenio Guglielminetti, Poolgrafica, Milano ottobre 2015

Disegni e monotipi ( 1938- 1954) di Eugenio Guglielminetti. Donazione di Giuseppe Orlandi, volume n. 15, Collana Fondazione Eugenio Guglielminetti, novembre 2015

Annibale Bianchi (1920- 2013). Codici cromatici. Donazione Eredi Bianchi Malandrone, volume n. 16, Collana Eugenio Guglielminetti, aprile 2016

Linguaggi della sperimentazione. Opere della Fondazione Eugenio Guglielminetti, volume n. 17, Collana Fondazione Eugenio Guglielminetti, aprile 2016

Dipinti, sculture e scenografie di Eugenio Guglielminetti (1942- 2004).  Donazione di Giuseppe Orlandi, volume n. 18, Collana Fondazione Eugenio Guglielminetti, ottobre 2016

Mario Perosino ( 1930- 2008). Dipinti, volume n. 19, Collana Fondazione Eugenio Guglielminetti, ottobre 2016

Alfredo Ghiggi ( 1918-1997). Farmacista e pittore, a cura di Marida Faussone, Aldo Gamba, Antonella ed Ettore Ghiggi, gennaio 2017

Architetture. Opere della Fondazione Eugenio Guglielminetti, volume n. 20, Collana Fondazione Eugenio Guglielminetti, marzo 2017

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: .
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA